La criptovaluta Monero (XMR) è stata creata sulla base del token blockchain ByteCoin, sviluppato nel 2014. Il sistema di pagamento non si basa su Bitcoin, ma sul protocollo CryptoNote, che include meccanismi che rendono la blockchain completamente anonima.

Monero ha un elevato grado di anonimato, per cui le autorità di regolamentazione finanziaria di diversi Paesi impongono divieti alla sua circolazione. Ad esempio, i broker di criptovalute in Giappone e Corea del Sud, come UpBit, Coincheck e OKEx, si sono rifiutati di quotare Monero.

Il motivo di tale decisione è stato il GAFI (Gruppo di azione finanziaria internazionale), che ha imposto a tutti gli scambi di criptovalute di rispettare le procedure antiriciclaggio (AML) e di lotta al finanziamento del terrorismo (CFT).

Purtroppo, a causa dell’architettura di Monero Monero, che garantisce il completo anonimato, è impossibile rispettare i requisiti del GAFI.

Cosa fare per minare un monero su una scheda grafica o un processore

Il grande vantaggio di Monero è che utilizza l’algoritmo RandomX, ottimizzato per il mining su CPU e GPU. Di seguito troverete quindi informazioni sul mining sia su CPU che su scheda video.

Tuttavia, nella pratica, possiamo affermare che il recupero sulle schede video è leggermente peggiore rispetto alle CPU. Le prestazioni delle schede video di fascia alta sono buone, ma a causa del prezzo elevato, il mining di Monero non si recupera rapidamente.

Estrazione di Monero su una CPU

Il mining su una CPU è molto più efficiente di quello su schede grafiche. Ad esempio, AMD Ryzen 9 3950X può essere overcloccato fino a 19,5 Kh/s, che è molto. Tuttavia, per il mining, è molto più redditizio adottare soluzioni più economiche, come Ryzen 5 3600X.

Naturalmente, il periodo medio di ammortamento della CPU è di circa due anni. Tuttavia, è possibile utilizzare non tutti i core per il mining, ma, diciamo, la metà di essi, e guadagnare mentre si utilizza il PC per altre attività.

Estrazione di Monero su una GPU

Per il mining, è meglio utilizzare le GPU di Nvidia, che hanno un’efficienza molto più elevata nel mining di Monero rispetto alle schede grafiche ATI.

Per fare un esempio chiaro, prendiamo la scheda video Nvidia RTX 3080: è una scheda video del segmento superiore e ha la migliore potenza di calcolo. Tuttavia, anche una scheda grafica di questo livello produce solo 1,5 Kh/s, un valore molto basso rispetto a Ryzen 9 3950X.

Un altro problema del mining sulla scheda grafica è che la GPU ha un consumo energetico elevato, che può portare al fatto che non si riesce nemmeno a recuperare quando si estrae Monero. Tuttavia, il lato positivo è che è possibile effettuare il mining sulla scheda video e sulla CPU.

Per una comprensione più accurata dei vantaggi dell’attività mineraria, è possibile utilizzare speciali calcolatori minerari online.

L’importo esatto del reddito in relazione al consumo di energia può essere visualizzato online sul calcolatore Nicehash. Per utilizzare il calcolatore del rendimento minerario di WhatToMine è necessario:

  1. Avviare il mining sul pool per misurare il tasso di hash.
  2. Aprire questa pagina
  3. Inserire i dati ottenuti nel campo “Hash rate”.
  4. Inserite il prezzo dell’elettricità nella vostra regione nel campo “Costo” e la potenza della vostra apparecchiatura nel campo “Potenza”.
  5. Fare clic su “Calcola”.

Cosa vi serve per iniziare il mining di Monero

L’estrazione di criptovalute richiede un software speciale. Di solito, per il mining su CPU si utilizza Claymore CryptoNote Windows CPU Miner. Per il mining su schede video, invece, si usa Claymore CryptoNote GPU Miner. L’impostazione del mining di Monero non richiede molto tempo e non richiede conoscenze e competenze particolari.

Esistono programmi come XMR-STAK-AMD o XMR-STAK-NVIDIA, creati dagli sviluppatori appositamente per determinate apparecchiature.

La difficoltà di estrarre Monero

La difficoltà di estrazione è una misura della difficoltà di trovare un blocco in una rete e di essere ricompensati per questo. Maggiore è il numero di apparecchiature coinvolte nella rete, maggiore è la sua complessità. L’indice dimostra anche il livello di popolarità del mining di criptovalute. A febbraio 2022, la complessità della rete Monero era di 388,371 GH/s.

Come creare un portafoglio di criptovalute per il mining di Monero

Per iniziare l’attività di mining, è necessario creare il proprio portafoglio di criptovalute, che riceverà le monete da Monero. Per creare un portafoglio è necessario

  • Visitare il sito web di Monero all’indirizzo https://www.getmonero.org
  • Nella pagina iniziale scegliete un portafoglio e fate clic su Download.
  • Dall’elenco proposto, selezionate il vostro sistema operativo, che nel nostro caso sarà Windows 64-bit.
  • Dopo aver scaricato il programma di installazione, aprirlo e vedrete una finestra simile a questa; dovete fare clic su avanti.
  • Successivamente, è necessario accettare il contratto di licenza.
  • Quindi, selezionare la cartella in cui verrà installato il portafoglio Monero.
  • Successivamente, è necessario selezionare una posizione in cui si troverà la directory della blockchain
  • Quindi è necessario selezionare il menu della cartella di avvio
  • Qui è possibile selezionare la casella per creare un’icona sul desktop.
  • Se si è pronti per l’installazione, fare clic sul pulsante di installazione.
  • Dopo l’installazione, viene visualizzata una finestra in cui è possibile selezionare la propria lingua
  • Successivamente, è necessario scegliere una mod per il proprio portafoglio; se siete principianti, vi consiglio di scegliere una mod semplice.
  • Qui vi verrà spiegato cos’è una modalità semplice, dovrete selezionare una casella per assicurarvi di aver capito e premere il pulsante successivo.
  • Cliccate su Crea un nuovo portafoglio, dovrete compilare i campi vuoti e seguire le istruzioni per completare la creazione del portafoglio.

Dopo aver creato il portafoglio, è possibile copiare uno speciale identificativo del portafoglio, che ci servirà in seguito. Lo incolleremo nel nostro file bat in modo che la ricompensa per il mining arrivi esattamente al nostro portafoglio.

Come avviare il processo di estrazione

Per iniziare l’attività mineraria è necessario seguire i seguenti passaggi:

  1. È necessario scaricare un programma di mining; nel nostro caso, si tratta di XMRig, scaricabile dal sito ufficiale xmrig.com. Ulteriori istruzioni per l’installazione sono disponibili sul sito web.
  2. Configurare il proprio miner. Un esempio di riga di comando per xmrig: xmrig -o pool.minexmr.com: 3372 -u – e il codice del vostro portafoglio Monero o potete anche utilizzare la configurazione guidata di XMRig.
  3. Iniziate a estrarre e aspettate la vostra ricompensa.

Impostazioni che possono aiutare a estrarre un Monero

Per rendere l’esperienza di mining il più confortevole possibile, è necessario modificare alcune impostazioni di Windows. A tal fine è necessario:

  • Per prima cosa, disattivate la modalità di ibernazione, poiché interrompe il lavoro del programma. A tale scopo, dovete andare in “Impostazioni del piano energetico” e impostare l’interruttore “Metti il computer in modalità di ibernazione” su “Mai”.
  • Successivamente, è necessario modificare la dimensione del file di swap a 16000 MB (16 GB).
  • È inoltre possibile disattivare il sistema di aggiornamento di Windows per evitare interruzioni nel funzionamento del Miner.
  • Se utilizzate Windows Defender o qualsiasi altro programma antivirus, aggiungete un’eccezione in modo che non consideri il miner come un virus e non lo blocchi.

Ora nulla impedirà al vostro PC di effettuare il mining di Monero.

Tab-TV non fornisce consigli su investimenti, gestione del denaro o trading. Per saperne di più, leggete il nostro Disclaimer.

Previous articleCome risolvere il problema della torcia dell’iPhone non funzionante
Next articleCome mostrare la percentuale della batteria su iPhone 12

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here