Con lo sviluppo della fotografia digitale, i servizi per l’editing di queste foto hanno iniziato a svilupparsi altrettanto rapidamente. In relazione a ciò, sono comparsi vari formati insoliti per le immagini. Tra questi c’è il formato HDR. Tuttavia, molti utenti non hanno ancora capito esattamente cosa sia questo formato e perché sia necessario.

Per cosa è necessario l’HDR

Con lo sviluppo della tecnologia digitale sono comparsi sempre più programmi diversi per l’editing e la modifica delle immagini. Questo è molto comodo perché non è più necessario spendere molto tempo per realizzare una foto perfetta. È sufficiente scattare una foto che si avvicini il più possibile alle proprie esigenze e poi modificarla un po’.

In effetti, i fotografi e gli editor professionisti possono modificare le foto a tal punto da renderle irriconoscibili. Possono cambiare i colori, aggiungere oggetti diversi o semplicemente ritoccare alcune foto. A questo scopo sono stati sviluppati diversi editor di immagini. Possono lavorare con diversi tipi di immagini, a seconda dello scopo dell’editing.

Questo include anche il formato HDR. Si tratta di un file con una gamma dinamica elevata. Molti utenti si chiedono perché sia necessario un file di questo tipo e dove venga utilizzato.

Perché i file HDR sono necessari e dove vengono utilizzati

Il file con il formato .HDR sta per “High Dynamic Range”. Indica principalmente il tipo di file immagine Radiance HDR/RGBE (.hdr). È stato sviluppato da G.Ward per la tecnologia di ray-tracing e modellazione dell’illuminazione.

In sostanza, i file .hdr sono immagini raster HDR. Questi file di solito aggiungono un byte in più per pixel al normale valore dei byte RGB. Questo converte il file in HDR (RGBE) e utilizza 32 bit invece dei 24 standard.

Queste immagini vengono utilizzate per diversi scopi. Ad esempio, per le simulazioni di illuminazione, per la fotografia digitale professionale e per i rendering di realtà virtuale, in cui è possibile mostrare aree molto luminose e molto scure allo stesso tempo.

Oltre al programma Radiance, per il quale è stato sviluppato questo formato, è supportato anche da molte altre applicazioni per lavorare con le immagini. Ad esempio, in vari editor raster, visualizzatori o simulatori e convertitori VR.

Esiste inoltre un altro tipo di file collegato a .hdr, ovvero Esri BIL/BIP/BSQ Header File (.hdr). BIL (Band Interleaved by Line), BIP (Band Interleaved by Pixel) e BSQ (Band Sequential) sono formati di immagini raster. Sono stati sviluppati da Esri e sono utilizzati principalmente per memorizzare le immagini nei geodatabase di Esri ArcGIS.

Inoltre, i file con estensione .hdr possono significare “Header” che rappresenta il tipo di Microsoft SQL Server FILESTREAM Header File (.hdr) utilizzato da Microsoft SQL Server. Si tratta di un sistema di gestione dei dati per organizzazioni commerciali sviluppato da Microsoft. Nel loro programma, è necessario creare un file di intestazione, ad esempio “filestream.hdr”, per ogni database abilitato a FILESTREAM. Inoltre, non può essere cancellato o modificato perché il database funzioni correttamente.

Come si può aprire un file HDR

Se parliamo di file con estensione HDR, il più delle volte si tratta di file con immagini raster. Tali file possono essere aperti nella maggior parte dei moderni e potenti editor visivi. Ad esempio, con un file di questo tipo si possono utilizzare programmi come:

Se non si desidera scaricare alcuna applicazione e si è interessati a come aprire tali file online, si può ricorrere a servizi online quali:

Inoltre, alcuni utenti potrebbero avere bisogno di aprire file di intestazione ESRI BIL. Se questo è il vostro caso, i seguenti programmi vi aiuteranno ad aprire questo tipo di file:

Attenzione, però, perché è possibile che il PC pensi di poter aprire un file di questo tipo con un’applicazione di Windows. In questo caso, è necessario scaricare un’applicazione speciale per l’apertura di file di tipo HDR e quindi vincolarla manualmente per aprire tutti questi file.

Quali sono i programmi per convertire i file in formato HDR?

Se è necessario convertire i file con estensione .hdr, è possibile convertire altri file in questo formato. Esistono diversi programmi di conversione in grado di eseguire questa operazione in modo semplice e veloce.

Uno dei programmi di conversione più popolari che supportano .hdr è Imagenator. Si tratta di un programma in grado di convertire le immagini in file HDR. Inoltre, questa applicazione supporta anche altri formati di immagine, tra cui:

  • HDR
  • EXR
  • TGA
  • JPG
  • ICO
  • GIF
  • PNG

Se state cercando un servizio online in grado di convertire, potete utilizzare Convertio. Offre 10 minuti di conversione gratuita al giorno. Se avete bisogno di convertire più file, potete eseguire il servizio in modalità incognito o acquistare un abbonamento a pagamento.

Oltre a ciò, questi programmi sono adatti anche per convertire i file di intestazione ESRI BIL. Di solito, in qualsiasi editor, è possibile salvare un file di questo tipo utilizzando il pulsante File > Salva con nome o qualsiasi opzione di esportazione. È necessario prestare attenzione anche al programma CubeMapGen, che vi aiuterà se volete convertire l’HDR in cubemap

Previous articleCome scaricare film e spettacoli di Netflix da guardare offline
Next articleCome interrompere la registrazione dello schermo su Mac

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here