L’evoluzione dei processori ARM nei dispositivi mobili dal 1990 ad oggi

0
41

I processori di architettura ARM sono utilizzati in vari dispositivi, ma i più comuni sono smartphone e tablet. Sì, nel mondo moderno, quasi tutti gli smartphone utilizzano processori basati sull’architettura ARM. Parliamo di processori in telefoni e tablet in modo breve e popolare.

Storia di successo del processore ARM

Poiché la società era una volta il creatore dell’architettura ARM, Advanced RISC Machines, il nome attuale è Arm Holdings. ARM ha sviluppato la giusta strategia di sviluppo. Alla fine degli anni ’80 all’inizio dei 90x, c’erano alcuni produttori di processori. Ma ARM ha deciso di concentrarsi solo sullo sviluppo del team e sullo sviluppo del core. ARM non produce indipendentemente processori. ARM vende licenze ad altre società per produrre o creare i propri processori utilizzando core ARM standard. Questo approccio è stato apprezzato da molte aziende produttrici di telefoni, tablet, televisori e altri dispositivi. L’acquisto di soluzioni già pronte ha ridotto significativamente i costi di sviluppo e ti ha anche permesso di portare rapidamente sul mercato dispositivi con nuovi processori. Apple, Samsung, LG e molte altre aziende utilizzano processori ARM nei propri dispositivi, creando i propri processori nei propri laboratori sulla base degli sviluppi ARM. Di conseguenza, varie aziende hanno prodotto oltre 130 miliardi di processori di architettura ARM.

Come si sono evoluti i processori dal 1990 ad oggi






I primi processori ARM, la prima generazione

I primi processori avevano un core, ma questo era sufficiente poiché i dispositivi di quel tempo non differivano per le alte prestazioni, la frequenza del processore era fino a 1 GHz. Tali processori sono stati prodotti fino al 2010.

Processori ARM di seconda generazione

All’inizio del 2010 sono comparsi nuovi telefoni come gli smartphone. Qui, era già richiesto un aumento della velocità. I processori di seconda generazione sono stati progettati per aumentare le prestazioni. La frequenza di clock è aumentata a 2 GHz.

Processori ARM di terza generazione

Rendendosi conto del raggiungimento del limite dei processori single-core, si è deciso di aumentare la velocità dei processori aumentando il numero di core. Sono stati sviluppati processori in cui erano già presenti due core. A causa dell’aumento del numero di core e della parallelizzazione dei processi, la velocità dei processori è aumentata.

La quarta generazione di processori ARM

Per un successivo aumento delle prestazioni, sono stati sviluppati processori con 4 core. E ha anche implementato la possibilità di creare kernel virtuali utilizzando il software. Ha anche aumentato la velocità del processore.

Processori ARM di quinta generazione

Al fine di aumentare ulteriormente le prestazioni dei processori, è stato possibile andare in due direzioni. Aumenta il numero di core, ma ciò aumenta significativamente il consumo di energia dei processori. Tali processori sono prodotti ma utilizzati solo in dispositivi per i quali la velocità è importante a scapito dell’efficienza energetica. Ad esempio, nelle soluzioni server.

Processori ARM di sesta generazione

Il secondo percorso di sviluppo per i processori ARM è la combinazione di vari core nel processore. Tali processori sono stati ampiamente utilizzati nel 2019. Ad esempio, il processore Apple A13 è basato su questo principio. Facciamo un esempio che un processore ha 8 core. Di questi, 4 core sono potenti moderni e veloci ma anche ad alta intensità energetica, 2 core della generazione precedente con una velocità media, ma consumano meno energia. Altri 2 core sono lenti ma molto economici. Il principio di funzionamento di tali processori è che, a seconda delle attività correnti, alcuni kernel funzionano. Giochi, tutti i core funzionano. Guarda Youtube lavorare a due livelli medi, il telefono in modalità standby esegue due dei core più deboli.






LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here